Barzelletta :Un milanese, un romano e un napoletano

Un milanese, un romano e un
napoletano si incontrano in

un bar e stanno bevendo qualcosa
mseme.

All’improvviso il milanese dice

agli altri due:

-Avete visto quello al tavolino*

di fronte al nostro? E Gesù Cristo.
Ma che cosa dici, come fa ad
essere Gesù Cristo.

Ma si, guardalo bene, è identico.
Ha la barba, la tunica… E Gesù
sicuramente!

ll milanese si alza, si dirige verso
l’uomo al tavolino e insistentemente
gli dice:

Dimmi la verità, tu sei Gesù?
-Guarda, effettivamente sono
Gesù, però per cortesia parla

a bassa voce e non dire a nessuno
chi sono perché sennò succederebbe
uno scandalo impressionante

in questo bar. Se lo venisse a
sapere qualcuno che sono qui…

Il milanese, folle di gioia, gli dice:
Senti, ho una gravissima lesione
al ginocchio che mi sono fatto

da piccolo facendo

sport. Per favore, curami.

Gesù gli mette la mano sul ginocchio
e lo cura.

ll milanese torna al suo tavolo

con gli altri amici e chiaramente
racconta

tutto al romano e al napoletano.

ll romano si alza e correndo va

al tavolo da Gesù e gli dice

-Ahò, m’ha detto er milanese

che sei Gesù Cristo. Senti, io

c’ho ‘n occhio di cristallo e nun

ce vedo. Per cortesia, curamelo.
Gesù gli mette la mano sull’occhio
malato e lo guarisce.

loading...

ll romano torna al suo tavolo e
racconta tutto ai suoi amici.

Gesù incomincia a pensare che

in breve tempo si dirigerà da lui
anche il napoletano volendo, come
gli altri, che lo curi. Ma il tempo
passa e il napoletano non va.
Gesù, un po’ pensieroso e incuriosito
sul perché il napoletano non vada
da lui, si alza e si dirige verso

il tavolo dei tre.

Mettendo una mano sulla spalla

al napoletano gli dice:

-Amico, e tu perchè non…?

ll napoletano si mette in piedi

di scatto e in maniera brusca gli
dice:

UHÈ, UHÈ, UHÈEEEEE … NON
MI TOCCARE CHE SONO A CASA
IN MALATTIA!!!

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *