Ce l’abbiamo tutti in auto ma 90 persone su 100 non sanno nemmeno di averlo questo dispositivo importantissimo

Tutte le persone che possiedono la patente di guida credono di conoscere tutto quello che c’è da sapere a riguardo, ed inoltre con il passare del tempo si acquista maggiore consapevolezza del mezzo, e di ciò che riguarda i veicoli in generale.

Sicuramente tutti coloro che si sono regolarmente patentati sanno benissimo dove è collocata la leva del cambio, esattamente come sanno dove si trova la leva dei tergicristalli. Sanno perfettamente dove è collocato il volante e sanno anche qual è il parabrezza. Le persone che guidano le automobili sanno tante cose su di essa, eppure c’è qualcosa di molto semplice da imparare che risulta a molti ancora qualcosa di sconosciuto o quasi. Di cosa si tratta?*

I guidatori delle auto conoscono tantissime cose, ma un dispositivo risulta ancora poco familiare. E’ uno strumento davvero molto utile, che semplifica in maniera significativa la guida di chiunque, giacché si trova nei veicoli da tanti decenni.

Attaccata al manubrio, proprio come la leva per il tergicristallo, vi è un’altra leva, che aziona delle lucine arancioni. Queste lucine sono davvero molto comode, perché indicano agli altri automobilisti ma anche ai pedoni, la direzione che si intende prendere con la propria macchina. Per essere più visibili, tali lucine risultano essere lampeggianti. Sembra assurdo, ma tali lucine così utili e comode spesso non vengono utilizzate. Molte persone le snobbano semplicemente.

E’ importante far circolare queste informazioni, le luci in questioni si chiamano “frecce”, e come detto hanno lo scopo di indicare quale direzione l’auto che guidate prenderà a breve. Questa invenzione può prevenire molti problemi verificabili lungo le strade, è importante conoscerla ed utilizzarla.

Dunque cosa aspettate? Condividete questo articolo, e fate in modo che anche i vostri amici e parenti vengano a conoscenza di questa straordinaria invenzione

loading...

 

Ovviamente questo articolo è ironico, ma la speranza è che con tale ironia vengano spronate le persone ad una guida più responsabile, per il bene di tutti. Anche perché la faccenda è più seria di quel che si crede: l’indagine Asaps, associazione dei sostenitori della polizia stradale, ha rivelato che solo 1 italiano su 3 adopera le frecce direzionali per indicare il momento in cui deve svoltare o deve cambiare corsia.

Condividi se pensi sia utile…

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *