CINA, GOVERNO STA PER VIETARE CARNE DI CANE AL FESTIVAL DI YULIN

Una decisione storica che sta per essere presa dal Governo cinese riguardo al commercio della carne di cane in al contestato Festival di Yulin. Secondo quanto riferiscono la Humane Society International (HSI) e il Duo Duo Animal Welfare Project (DDAWP) ci sarebbe delle indiscrezioni trapelate da fonti governative appreso dalle fonti che il governo locale di Yulin è disposto a trovare un accordo per porre il divieto di vendita di carne di cane nei ristoranti, nei banchi del mercato e per i commercianti al Festival di Yulin.

La Humane Society International ha preannunciato che le autorità locali sono disposte ad introdurre addirittura delle sanzioni fino a pene che arrivano al carcere. A dare l’annuncio, sarebbe stato il nuovo segretario delle autorità di Yulin, Mo Gong Ming, spiegando che il governo vorrebbe introdurre il divieto prima dell’apertura del Festival, prevista il prossimo 21 giugno, in occasione del solstizio estivo.*

“Il festival di carne di cane di Yulin non è ancora finito”, ha dichiarato Peter Li, responsabile della Cina presso la Humane Society International, aggiungendo che “se questa notizia è vera come speriamo, è una grande notizia e un messaggio importante al traffico di carne di cani alimentato dalla criminalità cinese”.

loading...

Lo stesso portavoce della Humane Society International, Wendy Higgins ha infatti espresso quanto la situazione sia delicata per quanto riguarda le attività commerciali locali. Tuttavia, in base ad alcuni dati, diffusi dall’agenzia di stampa cinese Xinhua il 52% dei cinesi, inclusi i residenti di Yulin, vogliono che il commercio di carni di cane sia vietato laddove il 70% dei residenti ha mangiato carne di cane.

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *