Barzelletta: un commesso molto scaltro

Barzelletta: un commesso molto scaltro

Vimodrone, Città Mercato, luglio:
Al reparto alimentari si presenta un omino di Cinisello con faccia da  puntigliosetto, un piantagrane, e chiede al commesso mezzo cocomero.
– Un momento solo signore, devo chiedere una cosa al responsabile.

Il commesso si avvia verso gli uffici direzionali senza accorgersi che  il cliente lo segue.
Entra nell’ufficio del responsabile e prorompe:
– Direttore, c’è un cretino di là che mi ha chiesto mezzo cocomero.*

Cenni disperati del responsabile, che ha visto il cretino in questione.
Il commesso si gira e, senza fare una piega, dice:
– E poi ci sarebbe  questo gentleman che sarebbe interessato a prendere l’altra metà.

Risolta la situazione, il responsabile e il commesso si ritrovano da soli nell’ufficio:
– Giovanotto, dice il direttore, stava per combinare un bel disastro, ma non ho potuto fare a meno di ammirare il sangue freddo con cui ne è  uscito fuori.
Vorrei sapere qualcosa di più sul suo conto.
Come si chiama?

loading...

– Mi chiamo Felice Vergadoro, signore, e vengo da  Napoli,  città di grandi  calciatori grandi mignotte.

Il direttore:
– Mia moglie è di Napoli!
– Ah, si? E in che ruolo gioca?

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *