Pugno duro in Australia: “Non pagheremo i servizi ai clandestini. Via il prima possibile dal nostro paese”

I richiedenti asilo che sono arrivati illegalmente in Australia dovranno richiedere lo status di rifugiato entro il 1° ottobre oppure saranno espulsi, lo ha detto sabato il ministro dell’immigrazione Peter Dutton. Ci sono 7.500 persone che vivono in Australia arrivate illegalmente e non hanno ancora chiesto lo status di rifugiato, ha spiegato il ministro ai giornalisti di Brisbane aggiungendo che “non dobbiamo permettere che il nostro Paese paghi servizi a persone che sono in Australia illegalmente”.*

“Auspichiamo – ha chiarito Dutton – che, se queste persone non hanno i requisiti per ottenere la richiesta di protezione vadano via dal nostro paese il più rapidamente possibile“. L’Australia ha usato per anni i suoi centri di Nauru o l’Isola di Manus di Papua Nuova Guinea per ospitare clandestini e richiedenti asilo che tentavano di entrare nel paese in barca.

Il Populista

loading...

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *