Lidl ritira penne rigate: trovato componente che può scatenare allergie

Il ritiro si è reso necessario perché è stata evidenziata la presenza di tracce di allergene soia non dichiarato in etichetta. I sintomi che potrebbero essere scatenati vanno da un semplice prurito e gonfiore a labbra a reazioni allergiche gravi come uno choc anafilattico.
CRONACA ITALIANA 22 MAGGIO 2017 17:06 di B. C.

Presenza di tracce di allergene soia non dichiarato in etichetta. Per questo motivo Lidl ha ritirato in via precauzionale alcuni lotti di penne a marchio Combino prodotte dall’azienda Pasta Zara. Il prodotto potrebbe quindi scatenare allergie nei consumatori che soffrono di ipersensibilità alla soia, per la presenza accidentale di tracce indesiderate del componente nel cibo. Il lotto ritirato è il L701508(B) avente scadenza minima 12/04/2019 – EAN 2005 8012.*

I sintomi che potrebbero essere scatenati dall’allergene soia includono prurito e gonfiore a labbra, palato e gola, nausea o vomito, crampi e gonfiori addominali, diarrea, flatulenza, orticaria, difficoltà respiratorie e mal di testa. In caso di reazione allergica grave si può avere a che fare con uno choc anafilattico, situazione caratterizzata da problemi respiratori e brusche cadute di pressione che può portare anche alla perdita di coscienza. Nel caso in cui compaiano sintomi di questo tipo bisogna rivolgersi immediatamente ad un medico. In particolare, in queste situazioni di emergenza diventa spesso fondamentale il ricovero ospedaliero. Da un punto di vista sanitario si tratta di una non conformità con un elevato indice di rischio per gli allergici o colori i quali presentano un’intolleranza alla soia. Non ci sono problemi, invece, per tutte le altre persone che possono consumare la pasta senza preoccupazioni. I clienti allergici alla soia che hanno acquistato il prodotto sono pregati di non consumarlo/utilizzarlo e di riportarlo al punto vendita per il rimborso.
fonte : http://www.fanpage.it/

loading...

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *