Perché Le Zanzare Pungono Solo Te? Ecco Il Motivo Per Cui Scelgono Solo Alcune Persone

Perché Le Zanzare Pungono Solo Te? Ecco Il Motivo Per Cui Scelgono Solo Alcune Persone

Partiamo da una premessa: le zanzare sono delle grandi rompiscatole. Quando finalmente arrivano il caldo e le belle giornate queste piccole succhia-sangue compaiono subito a tormentarci. È sempre fastidioso ricevere qualche puntura di zanzara, ma in alcuni casi può succedere che si accaniscano particolarmente contro qualcuno. Se voi siete quel qualcuno adesso vi spiegheremo perché.
Come ogni predatore che si rispetti le zanzare posseggono un senso dell’olfatto molto sviluppato, tenendo a mente questa informazione andiamo a vedere cosa potrebbe renderti un bocconcino prelibato: l’odore di anidride carbonica, quello dei batteri, il colore di alcuni vestiti, l’odore del corpo e la birra.*

In che modo vengono attratte?

immagine: wikimedia.org

La stragrande maggioranza delle persone quando respira produce un’elevata quantità di anidride carbonica che può essere fiutata dalle zanzare da una distanza di circa 50 metri. Le condizione per aumentarne la propria produzione di CO2 sono comunissime: fare attività fisica, bere una birra o metabolizzare il colesterolo.

L’odore del corpo può attrarre o allontanare le zanzare, dipende dai casi. Se il nostro corpo emana odore di acido lattico, acido urico, di  batteri o di sudore saremo tra i favoriti dalle zanzare. Tuttavia questo fattore dipende strettamente dalla chimica, il mix di un sapone con cui ci laviamo e l’odore delle nostra pelle potrebbe sia respingere che attrarre le zanzare, questo lo avete già sperimentato da soli!

Da non dimenticare anche i colori dei vestiti che indossiamo, perché questi insetti sono in grado di percepirli. Colori che si mescolano bene con la luce le tengono alla larga, colori scuri come il nero o il blu le affascinano, mentre il rosso le attrae direttamente.

loading...

Cosa le respinge?

immagine: Mikadago

Tra i metodi per respingere le zanzare sicuramente liberarsi dell’acqua stagnante (ad esempio nei sottovasi) può essere un buon punto da dove cominciare.

Anche lavarsi spesso può essere un modo per tenerle alla larga, liberandosi delle cose accumulate sulla pelle come sudore o batteri. Una doccia elimina anche gli odori dolciastri dei profumi o dei prodotti per la pelle.

Se utilizzate un repellente assicuratevi che vi sia della dietiltoluamide (DEET), una delle sostanze più efficaci nello scacciare le zanzare, ma anche repellenti a base di limone o eucalipto possono garantire degli effetti positivi.

Un altro metodo che sembra funzionare è assumere vitamina B1 (tiamina): anche se non ci sono dati scientifici che dimostrano l’efficacia di questa strategia anti-zanzare, molte persone hanno notato che dopo aver iniziato ad assumere tiamina, magari per motivi completamente diversi da questo, hanno notato una sensibile riduzione del numero di pizzichi e visto che male non fa, perché non provare?

Inoltre ricordate sempre che le zanzare sono attive principalmente all’alba e al tramonto.

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *