Prodi rivendica l’Imu: “La paghino i ricchi”. Speranza: “Giusto che i redditi alti la paghino”

L’Italia deve ridurre il cuneo fiscale sul lavoro, e spostare il carico fiscale sui patrimoni. In particolare farebbe bene a «reintrodurre» la tassa sulla prima casa degli italiani ad alta fascia di reddito. E’ l’invito della Commissione europea nelle raccomandazioni specifiche per Paese adottate oggi. Le richieste di Bruxelles fanno subito discutere.*

Il commento di Prodi

“Io volevo l’imposta sulla prima casa per le face alte di reddito”. Romano Prodi, a margine di una conferenza sui rapporti Italia-Cina, ha spiegato che la tassa sulla prima casa per le fasce alte di reddito è necessaria, perchè “se non si mette l’imposta sui patrimoni, poi la si mette sul lavoro”.

Prodi comprende che elettoralmente una tassa sulla casa “non è una bella cosa, ma le cose serie vanno riproposte. Tutte le amministrazioni locali del mondo vivono sull’imposta sugli immobili, esentando le persone meno ricche. Non vedo perchè questo non si debba fare anche in Italia. Va benissimo la demagogia e la popolarità, ma poi si finisce male”. Insomma l’ex premier rivendica la paternità di quella imposta sugli immobili, l’Imu, così odiata dagli italiani. E su quel “consiglio” arrivato da Bruxelles c’è il commento del ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda: “Occorre dare stabilità ai provvedimenti che prendiamo, non possono cambiare ogni cinque minuti. Il lavoro da fare nella prossima legge di Stabilità è mettere al centro produttività e investimenti”, ha concluso il ministro.

loading...

Anche Roberto Speranza, coordinatore nazionale del movimento Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista, è dello stesso parere di Prodi: “È giusto che i redditi alti paghino la tassa sulla prima casa. In Costituzione si chiama progressività art 53. Ce lo dice anche l’Europa” scrive su Twitter. Centinaia i commenti di risposta, “Impara a leggere: la costituzione parla dei redditi, non delle proprietà(i patrimoni). Vai a zappare.” scrive un utente. “La casa, quando la abiti, non fa mai reddito. Ignorante!” sottolinea un altro soggetto.

Fonti:La Stampa

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *