Trentino Alto Adige, il giudice salva-vitalizi: “Restituirli può rovinare la vita”

Restituire i vitalizi può sconvolgere la vita, dunque meglio non farlo. Parola di Roberto Beghini, il giudice che si occupa dei consiglieri regionali del Trentino Alto Adige. La nuova legge sui tagli dei vitalizi, infatti, chiede a qualcuno di loro di restituire 130mila dei 364mila euro percepiti come anticipo. Ma il tribunale ha rimesso la legge all’esame della Corte costituzionale, che potrebbe dichiararla incostituzionale. E nel frattempo, come sottolinea Il Fatto Quotidiano, gli ex consiglieri regionali si tengono i soldi: in 62 hanno in cassa 12 milioni di euro.*

Ma, come detto, a destare curiosità sono le motivazioni del magistrato alla sentenza. Scrive Beghini: “Consentire che una legge successiva possa rimettere in discussione” l’anticipo dei vitalizi già ottenuto da un consigliere, “obbligando a restituirli, significa sconvolgere la sua vita personale, costringendolo a rivedere integralmente le non indifferenti scelte di vita personale e familiare che egli può aver effettuato facendo affidamento sulla stabilità dell’attribuzione patrimoniale stessa”.

loading...

fonte : http://www.liberoquotidiano.it

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *