Il Magnesio: Il minerale che aiuta a curare quasi tuti, ma in pochi lo sanno..

loading...
Viene indicato come la panacea di molti mali. Parliamo del magnesio, vero e proprio scarto del sale ma in realtà in grado di essere un toccasana per quasi tutti gli apparati del corpo umano. L’attività di oltre 300 enzimi ha un effetto stimolante su globuli bianche e il tutto il sistema immunitario garantendo un apporto decisivo in presenza di malattie infettive. 
Il Cloruro di Magnesio aiuta a curare “epilessie, distrofie, sclerosi, poliomielite, tumori, asma, bronchite cronica, broncopolmonite, enfisema polmonare, influenza, pertosse, raucedine, affezioni dell’apparato gastrointestinale, malattie cervicali, tensioni neuro muscolari, artriti, sciatiche, dolori ai muscoli, calcificazioni, osteoporosi, depressioni, ansie, paure, mali di testa, febbri, fuoco di sant’Antonio, orticarie, tetano (anche quando il paziente è già rigido), morsi di vipera (lavare anche la ferita), rabbia, parotite, scarlattina, rosolia, morbillo e le altre malattie dell’infanzia”.*
Del resto anche la sua scoperta dimostra quanto sia efficace. Pierre Delbet notò come una soluzione di cloruro di magnesio facilitasse la guarigione delle ferite ed evitasse infezioni batteriche. Nella stessa epoca continuò la sperimentazione di questa sostanza e venne riscontrato come una soluzione via orale portasse sensazione di benessere generale, energia, resistenza alla fatica, stabilità emotiva e tonicità.
Successivi studi hanno dimostrato come il magnesio sia essenziale nel corpo umano, infatti grammi di questo minerale sono presenti nelle ossa, nei muscoli, nel cervello, nel fegato, nei reni e nei testicoli.  Secondo Padre Beno J. Schorr, professore di fisica, chimica e biologia al Collegio di Santa Caterina “Il Magnesio elimina il calcio dai punti indebiti e lo fissa solidamente alle ossa. Dopo i 40 anni l’organismo assorbe sempre meno magnesio, producendo vecchiaia e dolori perciò deve essere preso secondo l’età. Dai 40 ai 55 anni: mezza dose (una dose = una tazzina da caffè). Dai 55 anni ai 70: una dose al mattino. Dai 70 ai 100 anni: una dose al mattino ed una alla sera”.

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *