Un segreto che l’idraulico si tiene ben stretto… guarda come risolvere questo problema con pochi soldi! – VIDEO

Capita che lo scarico del lavandino di casa, di tanto in tanto, dà qualche problema. Si tratta di un problema fastidioso che spesso viene risolto con l’utilizzo di disgorganti chimici che però provocano gravi problemi all’ambiente.
Questi prodotti chimici, come anche I detersivi che spesso vengono utilizzati per le pulizie, finiscono dritti negli scarichi delle nostre case ma sono responsabili di inquinare le falde acquifere. L’acqua è un bene prezioso e dovremmo far in modo di proteggerlo. Ecco perchè vi consigliamo dei rimedi fai da te come alternativa ai disgorganti chimici.*

Oltre a preservare l’ambiente, utilizzare dei rimedi naturali, vi permette di risparmiare notevolmente. Infatti spesso bastano pochi ingredienti per risolvere I problemi quotidiani. Ecco allora che vi forniamo dei consigli che vi potranno essere molto utili.

Prima di iniziare con I suggerimenti, vi diciamo che per mantenere quotidianamente lo scarico pulito del lavandino, vi basta versare dell’acqua e sale bollita.
Se questo metodo non basta, ecco altre “ricette” naturali fai da te per disgorgare gli scarichi:

1. Potete utilizzare metodi meccanici come la spirale e il sifone.

2. Mettete prima 4 cucchiai di sale e poi 4 cucchiai di bicarbonato e versare dell’acqua bollente, da lasciare agire per qualche minuto.

3. Potete utilizzare anche l’acqua di cottura delle patate per versarla nello scarico.

4. Bollite 1 litro d’aceto e versatelo con cura nello scarico. Aspettate qualche ora prima di utilizzare il lavello. In alternativa potete provare anche con 1 solo bicchiere di aceto nel quale potete aggiungere 1 cuchiaio di sale.

5. Se lo scarico è molto otturato provate con 1 bicchiere di sale fino, 1 bicchiere di bicarbonato di sodio, 2 bicchieri di aceto bianco e dell’acqua bollente. Versarli consecutivamente, prima il sale, poi il bicarbonato, poi l’aceto. Quando l’aceto entrerà a contatto con il bicarbonato inizierà a friggere, a questo punto lasciate agire un paio di minuti, prima di versare l’acqua bollente. Se la situazione è ancora più grave, lasciate agire per tutta la notte e versate l’acqua la mattina seguente.

6. Se questi rimedi non sono risultati sufficienti, usate la soda caustica a scaglie sulle tubature e poi versate tanta acqua calda. In questo caso, fate molta attenzione e ricordatevi di usare guanti e una mascherina così da non respirare I vapori.

loading...

7. E’ possibile anche usare una ricetta della nonna: mescolate tra loro ½ tazza di sale, ½ tazza di bicarbonato di soda e ¼ tazza di acido tartarico, versate questa miscela nello scarico e aggiuntete anche dell’acqua bollente, lasciate riposare almeno un paio d’ore prima di risciacquare.

Ecco un video illustrativo:

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *