Come tenere lontane le zanzare con i rimedi naturali più efficaci

L’estate si avvicina e con lei anche le odiose zanzare. Chi non si è mai ritrovato il corpo ricoperto di punture al termine di una tranquilla serata in compagnia degli amici? La cosa è decisamente fastidiosa, visto che quel punto si gonfia e comincia a prudere in modo incredibile. Insomma, le zanzare sono un vero e proprio incubo in estate, quando temperature alte e umidità creano l’habitat perfetto per questi fastidiosi insetti. Per allontanarle non servono gli insetticidi, dannosi per l’uomo e per l’ambiente, ma bastano dei semplici rimedi naturali per vivere un’estate serena senza punture e ronzii. Ecco come tenere lontane le zanzare con i metodi più efficaci, dal caffè alle bat-box, e i consigli utili per non farle avvicinare.

Come allontanare le zanzare: tutti i rimedi utili
Vediamo allora quali sono i rimedi naturali più efficaci per allontanare le zanzare dalla nostra casa e dal nostro giardino senza l’utilizzo di insetticidi ma utilizzando metodi casalinghi e fai da te, sicuri ed efficaci.*

Caffè per diffondere un aroma poco gradito alle zanzare
Il caffè possiede eccezionali capacità repellenti contro le zanzare e possiamo utilizzarlo in diversi modi. Per realizzare il primo rimedio anti-zanzare naturale mettete del caffè all’interno di un piatto, precedentemente ricoperto con carta di alluminio per evitare che si spacchi durante la combustione, aggiungetene un cucchiaino macinato al centro e lasciate bruciare fino a che il rimedio non diffonda il suo aroma in tutto l’ambiente.

Per il giardino potete conservare alcuni fondi di caffè all’interno di un contenitore aperto per poi spargerli nel terreno o nei ristagni d’acqua infestati dalle zanzare. Le sostanze contenute nei fondi di caffè allontaneranno i fastidiosi insetti e elimineranno le larve non ancora sviluppate.

Oli essenziali: le fragranze che le fanno scappare via
Alcuni oli essenziali hanno un odore molto fastidioso per le zanzare che le stordisce. Le fragranze che le fanno scappare sono lavanda, limone, Tea-Tree oil, citronella, olio di Neem , menta piperita, e geranio: li trovate in erboristeria e potete spalmate su gambe e braccia per evitare le fastidiose punture. In questo caso però diluitene qualche goccia in acqua tiepida insieme a qualche scaglia di sapone di Marsiglia, l’unico inconveniente è che l’effetto dura poco e bisogna applicarlo di frequente. In alternativa potete diluire gli oli essenziali in acqua e posizionarli in bottiglie di vetro con degli stecchini in prossimità delle finestre, in particolare l’olio di Neem è capace di distruggere anche le larve.

Piante anti zanzare da mettere su balconi e terrazzi
Anche alcune piante sono un repellente naturale contro le zanzare. Menta, basilico, lavanda sono facili da coltivare e tengono lontani gli insetti grazie al loro odore forte. Anche la catambra è un’ottima pianta anti zanzare: apparentemente senza profumo emana un odore terribile per le zanzare. Ha un larghissimo raggio d’azione, è disponibile in diversi formati ed è l’ideale per proteggere balconi e terrazzi.

Semplici ingredienti per realizzare repellenti efficaci e naturali
Menta e basilico sono prodotti perfetti per allontanare le zanzare e per dare vita ad un repellente per il corpo. Per realizzarlo, bisogna farne bollire qualche mazzetto in acqua per 20 minuti. Una volta filtrato il composto, deve essere messo in frigo e spalmato su gambe e braccia all’occorrenza.

Anche limone e aceto hanno degli odori intensi e sono dunque il rimedio naturale ideale per cacciare le zanzare. Basta mettere in un piatto dell’aceto con qualche fetta di limone per tenerle lontane dalla propria camera.

Un altro rimedio naturale è costituito da cipolla e chiodi di garofano: lasciate sul davanzale o fuori al balcone un piattino con all’interno mezza cipolla e dei chiodi di garofano. La combinazione di odori infastidirà le zanzare tenendole lontane.

loading...

Trappola con acqua, zucchero e lievito per cacciarle via all’istante
Contro le zanzare si può creare anche una trappola con prodotti facilmente reperibili. Come prima cosa, bisogna tagliare orizzontalmente una bottiglia di plastica e mettere a scaldare una soluzione di acqua e zucchero per almeno 10 minuti. Una volta raffreddato, il composto deve essere versato nella parte inferiore della bottiglia e subito dopo si deve aggiungere il lievito senza mescolarlo. La reazione chimica produce diossido di carbonio, una sostanza capace di cacciare le zanzare all’istante. Mettendo la parte superiore della bottiglia capovolta come un imbuto nell’altra metà, si farà sì che il diossido di carbonio si concentri solo al centro del contenitore. La trappola deve essere posta in un luogo buio e umido, così da “sorprendere” le zanzare.

Bat-box per combattere le zanzare con i pipistrelli
I pipistrelli sono predatori di zanzare e sono dunque il rimedio naturale ideale per cacciarle. Costruendo o acquistando una bat-box da mettere in giardino, si potrà dire addio ad ogni tipo di insetto fastidioso. Potete trovarle nei supermercati o nei negozi di bricolage. Il momento migliore per montarle è tra marzo e maggio, quando i pipistrelli escono dal letargo. Vi basterà appenderle al muro ad almeno 4 metri da terra, aspettando l’arrivo dei nuovi “inquilini”. Non montatele sopra zona di passaggio, su lastre di metallo e nemmeno in zone illuminate di notte: i pipistrelli non si accorgerebbero così dell’arrivo della notte.

Consigli utili per non far avvicinare le zanzare
Ecco alcuni consigli utili per evitare che le zanzare si avvicinino e per uccidere le larve.

Evitare i ristagni d’acqua: le zanzare proliferano negli ambienti umidi e in prossimità dei ristagni d’acqua. Per far sì che non invadano casa, è necessario eliminarli, di modo che non abbiano luoghi in cui deporre le uova.
Mettendo del rame nei sottovasi o nei luoghi in cui l’acqua tende a ristagnare, è possibile impedire la riproduzione delle zanzare. La quantità necessaria è pari a 20 grammi per litro di acqua ma, con il passare del tempo, il materiale tende a ossidarsi e a perdere il suo effetto. E’ dunque necessario cambiarlo regolarmente, così da allontanare per lunghi periodi le zanzare.
Piantate l’aglio: piantare l’aglio in giardino o sul balcone aiuterà non solo a tenere lontani i parassiti ma funzionerà anche come repellente antizanzare. Potete poi posizionarne alcuni spicchi in giro per casa o sui davanzali.
Montate delle zanzariere da installare sulla finestra o sul letto. L’importante è ricordare di chiuderle se si vuole che abbiano effetto. Riuscirete così a salvare la vostra pelle dalle punture tenendo le finestre aperte senza preoccupazioni.

 

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *