Feltri vs Kyenge: “Italia razzista? No, infatti tolleriamo lei”. E poi il colpo di grazia.

L’ex ministra Cècile Kyenge si è scagliata contro il quotidiano Libero, lasciando interdetto il direttore, che ha cercato di trovarne la ragione.

Libero è stato accusato di fomentare il razzismo. Il motivo? Perchè in un titolo hanno scritto: “l’Italia è razzista, la Kyenge è cinese”.*

“Il nostro vituperato Paese avendo cooptato una nera nel governo, cioè lei, ha dimostrato di non avere pregiudizi basati sul colore della pelle.

Ma la signora non ha valutato il particolare illuminante e ci ha accusati di xenofobia con argomenti confusi in cui neanche lei è riuscita a districarsi. Non importa.

Ciò che conta è che ora ella comprenda di aver preso un granchio e si rassegni a tacere, anche in considerazione della circostanza che l’esecutivo di Renzi è in procinto di richiamarla in Consiglio dei ministri.

Questa, un’ ulteriore prova che l’Italia è tollerante con tutti, perfino con lei che non lo meriterebbe dato che straparla di razzismo senza cognizione di causa”, tuona Feltri.

loading...

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *