I due dottori…

Un giovane neolaureato in medicina torna a casa dal papà anch’egli medico per fare un po’ di pratica assieme a lui.
Il padre, fiero della laurea del figlio, lo scoraggia immediatamente: “Caro mio, la laurea ti serve solo per imparare le cose teoriche, ma è sul campo che si impara di più. Oggi mi seguirai nel mio giro quotidiano di visite e capirai”.
Si recano dalla prima persona che ha richiesto la visita a domicilio. Entrano in casa e vedono una donna malconcia sdraiata a letto. Il padre la visita e, nello scrivere due righe sul taccuino, gli cade la penna a terra. La raccoglie e dice alla signora: “Si riposi e smetta di fare i lavori di casa in modo così maniacale”.
Escono dalla casa e il figlio chiede al padre: “Ma come hai fatto a sapere che fa le pulizie in modo maniacale?” “Semplice, quando ho fatto cadere apposta la penna per terra nel raccoglierla mi sono accorto che non c’era un filo di polvere”.*
Alla casa successiva il padre decide di far provare al figlio. Entrano in casa e c’è una donna a letto. Il giovane la visita e poi fa cadere anche lui la penna a terra. “Bene signora, stia tranquilla e non faccia per un po’ lavori per la parrocchia”.
Escono. A questo punto il padre domanda incuriosito “Ma come hai fatto a sapere che fa troppi lavori per la parrocchia?” “Semplice, quando ho fatto cadere la penna, nel raccoglierla ho visto il prete sotto il letto..”

loading...

 

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *