OGNI PROFUGO AVRA’ UNA CARTA DI CREDITO PREPAGATA PER GLI STRAVIZI

Ventuno milioni di euro: nove a coprire il periodo compreso tra settembre di quest’anno e aprile del prossimo; altrettanti destinati ad arrivare alla fine del 2018. È il peso economico del bando per l’accoglienza dei richiedenti asilo in provincia di Udine, pubblicato nelle scorse ore dalla Prefettura. Mille i migranti coperti dalle convenzioni che il Palazzo del governo intende stipulare con enti e associazioni accreditate per la gestione dei Centri di accoglienza straordinaria (Cas).

L’importo a base di gara è fissato a 20.939.330 euro, di cui 8.782.180 per il periodo settembre 2017-aprile 2018 e 8.891.050 per l’eventuale proroga del servizio nel periodo maggio-dicembre 2018. La somma è determinata dal calcolo di 34,94 euro al giorno per migrante, con mille richiedenti asilo conteggiati.

A questi se ne aggiungono trenta «da assegnare per l’accoglienza di cittadini stranieri richiedenti asilo dichiarati, da certificati medici della Asl territorialmente competente, “vulneralbili”, pertanto meritevoli di particolare attenzione e assistenza specifica in strutture dedicate previa presentazione di apposito progetto». Per questi soggetti la Prefettura fissa una quota procapite quotidiana di 45 euro. Questa soglia, così come da quella dei 34,94 euro, costituiscono la base d’asta.*Ai migranti ospitati all’interno dei centri di accoglienza straordinaria dovrà essere garantito il cosiddetto pocket money, ovvero soldi “cash” caricati quotidianamente su una tessera utilizzabile come carta di credito. Oltre, ovviamente, a vitto, alloggio, assistenza sanitaria, vestiti, biancheria e altro.

loading...

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *