Che fine hanno fatto i 500.000 € in pubblicità Facebook donanti da Zuckerberg per il terremoto?

ROMA –  Mark Zuckerberg ha donato 500mila euro alla Croce Rossa Italiana per sostenere gli aiuti alla popolazione terremotata del centro Italia e Facebook è stato messo a disposizione della Cri per qualsiasi sua esigenza. I 500 mila euro arriveranno alla Cri sotto forma di Ads che potranno essere utilizzate sulla piattaforma Facebook per promuovere le attività di cui c’è maggiore bisogno: ricerca di volontari, richiesta di donazione di sangue, mettersi in contatto per le persone che hanno bisogno di un posto in cui stare”. Lo ha detto lo stesso fondatore e ceo del social network nel corso dell’incontro con gli studenti della Luiss. La modalità di erogazione sotto forma di crediti Ads non ha mancato di sollevare polemiche proprio sui social network, Facebook per primo, con lamentele da parte degli utenti su questa scelta di Zuckerberg. Che, nel corso della sua giornata romana trascorsa in compagnia della moglie ha incontrato il Papa e il premier Matteo Renzi.

Zuckerberg : “Ho messo a disposizione la piattaforma”. “Quando ho saputo del terremoto sono stato molto triste – ha detto Zuckerberg – la prima reazione è stata chiedersi se c’era una qualsiasi cosa da fare per aiutare. Ci siamo chiesti cosa può fare Facebook e la cosa più importante è il nostro safety check, con il quale ogni volta che c’è un disastro si può dire ai propri amici che si sta bene”. “Ma volevamo fare di più e abbiamo iniziato a lavorare con la Croce Rossa. Abbiamo donato 500 mila euro e messo a loro disposizione la piattaforma di Facebook per tutto quello che possa loro servire”. “Mi ha anche colpito un ristorante – ha concluso – che ha postato nel suo profilo Facebook che per ogni piatto di amatriciana darà un euro per gli aiuti ai terremotati. Ha anche inviato gli altri ristoranti a fare lo stesso e ora oltre 700 ristoranti hanno aderito. E questo mostra le potenzialità del nostro strumento”.

loading...

L’incontro con Renzi: “Abbiamo parlato del terremoto”. Il fondatore del social network ha incontrato a Palazzo Chigi il presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Con il premier italiano, riferisce Zuckerberg in un post, si è affrontato il tema del terremoto che ha colpito l’italia centrale e di come la community di Facebook sia in Italia che nel resto del mondo si sia attivata per aiutare le popolazioni colpite. Nell’incontro si è parlato anche di come la tecnologia stia aiutando a creare lavoro e crescita in Italia. In particolare, Zuckerberg ha sottolineato la ricerca che si sta facendo in Europa sulla intelligenza artificiale. Stiamo donando 26 potenti server gpu a gruppi di ricerca in diversi Paesi europei (incluso uno all’ University of Modena and Reggio Emilia qui in Italia). Hanno un grande programma di intelligenza artificiale e computer vision, e questa nuova tecnologia si spera possa aiutare gli studenti e i professori fare ancora di più”.

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *