Imprenditore si uccide perché non riesce a pagare Stipendi. Ed ecco come si inca**a Salvini…

Purtroppo la notizia è di quelle veramente tristi che non vorremo mai essere costretti a dare, ma abbiamo il dovere morale di raccontarvi ciò che è accaduto.

Tutti devono sapere a cosa si è ridotta l’Italia, e a cosa siamo arrivati.

Aveva 61 anni, era un imprenditore della zona di Perugia, la crisi finanziaria lo aveva ridotto male, molto male.
Tanto male che non poteva nemmeno più pagare gli stipendi ai suoi lavoratori.

È così ha deciso di farla finita.
Infatti, su La Repubblica, leggiamo che questo imprenditore:*

È l’ultimo di un lungo elenco di imprenditori che dall’inizio della crisii economica del 2008 si sono tolti la vita sommersi dai debiti. L’uomo si è impiccato in un sottoscala dello stabilimento ed è stato trovato morto da un collaboratore. Sulla sua scrivania ha lasciato una lettera di addio nella quale ha tra l’altro scritto che la banca non gli avrebbe più fatto credito e quindi di non sapere come fare a pagare gli stipendi.

Ieri nell’azienda era stato proclamato uno sciopero per protestare proprio contro il mancato pagamento della mensilità. L’imprenditore avrebbe dovuto firmare in mattinata un accordo con i sindacati. L’uomo era alla guida di un gruppo con 130 addetti. Su quanto successo sono in corso indagini da parte della polizia.

Sulla cosa è intervenuto subito il leader della Lega Salvini, arrabbiato non poco:

loading...

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *