“Le Gare Di Consip Sono Tutte Truccate”. La Confessione Choc Del Principale Indagato Del Caso Consip

Ecco ciò che ha dichiarato l’imprenditore in manette contro le cooperative rosse ed Ezio Bigotti: “Vince sempre lui, è un uomo di Verdini. C’è un cartello permanente”. Inchiesta sul sistema della stazione appaltante da parte dell’Anac e dell’Antitrust.

 ROMA – “Io poi non voglio il male di Bigotti. Facesse quello che cazzo vuole! Ma non rumpete o’ cazz a me!”. Un paio di mesi fa Alfredo Romeo invitò, per parlare di affari, nel suo studio Carlo Russo che decise però di sfogarsi verso i suoi nemici, contro l’ad di Consip Luigi Marroni, contro coloro che lo vorrebbero fuori dai ricchi appalti di Stato.*
Quando a marzo 2016 l’imprenditore napoletano, eliminato dalla tenzone per tre irregolarità di alcune società a lui consorziate, viene a sapere che uno dei due lotti è stato assegnato proprio a Bigotti decide di passare al contrattacco.

“Dalla documentazione risulta che ben 5 lotti di gara su 8 risultano di fatto aggiudicati ad istanze imprenditoriali che vedono la partecipazione sostanziale di aziende del gruppo Sti, presieduto da Ezio Bigotti”, scrive il legale di Romeo. Che dichiara appunto come i lotti, nello specifico 5 e 7, siano stati aggiudicati a alla Conversion& Lighting srl di Bigotti, il motivo è perché novembre 2015 ha comprato da Manutencoop proprio l’azienda che era arrivata seconda dietro la Romeo, la Smail spa. “La Conversion& Lighting è al 51 per cento controllata dalla Exitone (altra società di Bigotti) e al 49 per cento dal Consorzio stabile energie locali, già aggiudicatario del lotto 2 e che vede tra i propri consorziati la Gestione Integrata srl. Anche questa partecipata per l’85 per cento da Bigotti. Con tale aggiudicazioni un unico centro imprenditoriale si assicura oltre il 76 per cento del complesso delle attività poste in gara. Un risultato incredibile”.

loading...

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *