Presunti profughi molestano ragazzine italiane: i cittadini spezzano braccio ad immigrato assaltando il centro d’accoglienza

PROFUGHI MOLESTANO RAGAZZINE, ITALIANI ASSALTANO CENTRO ACCOGLIENZA: SPEZZANO BRACCIO A IMMIGRATO

SCONTRI ETNICI A CATANIA, ITALIANI CONTRO LE TRUPPE COLONIALI DEL PD

Un gruppo di extracomunitari, 4 giovani africani, hanno molestato due ragazzine minorenni locali. Questo il motivo degli scontri etnici scoppiati ad Adrano, Catania, nella tarda serata di mercoledì scorso, proprio sotto l’abitazione in cui alloggiano da qualche mese una decina di fancazzisti africani spacciati da profughi.

Dopo gli sguardi, e apprezzamenti, di troppo alle ragazzine, i 4 africani sono stati inseguiti lungo Via Vittorio Emanuele da un gruppo numeroso di giovani del luogo, probabilmente parenti delle due minorenni. Sotto la residenza dei cosiddetti profughi è scoppiata una lite furibonda che si è conclusa con un ferito, un immigrato, che avrebbe riportato la frattura di un braccio.*

Il gruppo di ragazzi di Adrano avrebbe anche cercato di sfondare con la forza il portone dell’abitazione che ospita gli extracomunitari ( in casa si trovavano altri immigrati ) ecco perché dal balcone sarebbe volato davvero di tutto: vetri, mattonelle e addirittura un divano. Strappati anche i nastri di addobbo per le feste in corso.

Sul posto a calmare faticosamente gli animi Polizia, Carabinieri e un’ambulanza d

el 118 che ha trasportato in Ospedale l’extracomunitario ferito. Traffico paralizzato lungo l’importante arteria in entrambi i sensi di marcia per più di un’ora.
E’ guerra etnica. Inevitabile quando porti giovani maschi stranieri in un territorio.

loading...

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *