Uno degli alimenti più pericolosi è il dado da cucina e la colpa è dell’alta temperatura

Capita spesso in cucina, che per preparare un buon brodo saporito che ci permetta di realizzare dei piatti gustosi utilizziamo del dado da brodo, in quanto non sempre abbiamo la possibilità o il tempo sufficienti per far bollire della carne. Purtroppo però i dadi da cucina a base di carne, che possiamo facilmente reperire al supermercato e che sanno donare un gustoso sapore ai nostri piatti, si ottengono con scarti di macelleria macinati che vengono fatti cuocere per molto tempo, di modo che acquisiscano un gusto molto concentrato. Il dado da brodo viene ritenuto dannoso per la salute per il fatto che la temperatura con cui viene cotta la carne per realizzarlo è molto alta.*

A quanto afferma il Dottor Berrino, medico ed epidemiologo presso l’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, la carne più viene cotta a temperature elevate, più in essa si sviluppano sostanze cancerogene. Per esempio un hamburger cotto alla piastra risulterebbe essere molto pericoloso, poiché la temperatura a cui viene sottoposto per essere cotto è veramente molto alta. Dopodiché in ordine di pericolosità ci sarebbe l’arrosto che, in un forno casalingo, può essere cotto a circa 230/250 gradi, infine la meno dannosa è la carne bollita, in quanto raggiunge una temperatura massima di 100 gradi. I dadi però oltre alla temperatura molto alta, devono avere una cottura molto lunga per ottenere il loro particolare sapore, per questo le sostanze cancerogene risultano essere molto più concentrate.

loading...

 

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *