I suoi vicini erano stanchi di vederla pulire nuda. Ma quando è morta a 101 anni, la sua casa era qualcosa di inimmaginabile.

Nel dicembre 2016, Frances Gabe, una donna americana di 101 anni, si è spenta. Ma i suoi vicini di Newberg, in Oregon, non sapevano se fosse un genio incompreso o una matta. Per capire bene quale fosse il nocciolo della faccenda va precisato che Frances non aveva pulito la sua casa per ben 20 anni: com’era possibile?

L’abitazione dell’anziana era unica al mondo: si puliva da sola e Frances aveva ideato il modo per farlo succedere! Negli anni Ottanta per la donna era arrivato il momento di correre ai ripari: non ce la faceva più a stare dietro ai suoi due figli e alla casa.

Un giorno infatti, stanca dell’ennesima macchia, in quel caso si trattava di marmellata di fico, la donna aveva perso le staffe e aveva imbracciato la pompa da giardino. Anche se si trattava di una misura estrema, questa azione era servita a Frances per avere un’idea. La foto di seguito mostra la donna con il modello di casa che avrebbe voluto realizzare (era il 1979):

E nel 1984, Frances aveva trasformato la sua casa nella prima abitazione che si auto-pulisce. Grazie a 68 invenzioni che la donna aveva brevettato, l’appartamento era diventato una gigantesca lavastoviglie. E non erano puliti solo pareti e pavimenti, anche i vestiti nell’armadio, i piatti in cucina e la cuccia del cane (peloso compreso!). Quando il ciclo di lavaggio aveva inizio, Frances indossava una giacca antipioggia e prendeva l’ombrello. Poi non le restava altro da fare se non premere un pulsante.

Visualizza l'immagine su Twitter

Il pavimento della casa era stato progettato in modo che fosse inclinato verso l’esterno, e aveva dei canali di scolo. In questo modo non vi erano ristagni d’acqua e il liquido finiva direttamente fuori, nella cuccia del cane. Dopo essere stata “insaponata”, la casa veniva risciacquata e un sistema di aria calda asciugava gli ambienti.

In meno di un’ora i muri, i pavimenti, i bagni e persino il bucato erano puliti e asciutti. Per tenere in piedi questo sistema, Frances aveva coperto la maggior parte delle superfici della casa con dei teli di plastica, inoltre, non c’erano tende o tappeti, dal momento che avrebbero accumulato polvere. Negli anni Ottanta, la sua invenzione era stata un successo. La storia di Frances era stata raccontata in televisione e c’erano molti curiosi che visitavano l’abitazione, come fosse un museo.

loading...

Photo published for Remembering Frances Gabe, Oregon Inventor Of The Self-Cleaning House

Remembering Frances Gabe, Oregon Inventor Of The Self-Cleaning House

Newberg, Oregon, resident Frances Gabe’s claim to fame was her patented self-cleaning house.

Quando aveva ideato la sua casa, Frances l’aveva pensata per i disabili, gli anziani e madri e mogli con impegni pressanti. “Volevo porre fine a tutte quelle azioni che non sono necessarie per chi non ha modo di muoversi liberamente in casa” (come anziani e disabili, appunto), aveva spiegato Frances in un’intervista.

I vicini, tuttavia, l’avevano sempre percepita come una persona eccentrica e difficile da gestire (si diceva che, da giovane, pulisse la sua casa completamente nuda). Purtroppo, in seguito al terremoto del 2001, gran parte del sistema messo in piedi dalla donna era stato danneggiato. E nel 2008, la famiglia l’aveva fatta ricoverare in una casa di riposo, dove si era poi spenta all’età di 101 anni, da sola. Il marito e i due figli, all’epoca, erano già morti. E, anche se la notizia della sua morte è passata in sordina, il suo estro creativo ha lasciato un segno. A chi non piacerebbe sapere che per i prossimi 20 anni non sarà costretto ad occuparsi delle pulizie in casa?

Di seguito, un video (in lingua inglese), in cui potete vedere l’incredibile invenzione di Frances:

Incredibile, non è vero?!

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *