Queste tre regole d’oro vi aiuteranno a smettere di urlare ai vostri bambini

Essere un genitore non è per nulla facile. Spesso ci capita di aver avuto una giornata dura in ufficio e tutto quello che vogliamo è tornare a casa e dimenticare tutto. Tuttavia, tendiamo a dimenticare che quello del genitore è un mestiere che non finisce mai.*

È vero. Fare due lavori può portarci sull’orlo della pazzia. Ma i nostri figli non hanno deciso di venire al mondo. Perciò, gestire la pressione è una nostra responsabilità. Questi tre consigli vi aiuteranno a smettere di urlare ai vostri bambini.

1. Stabilite quali circostante vi fanno perdere il controllo:

Ollyy / Shutterstock.com

Ollyy / Shutterstock.com

Sia che non sopportiamo il volume della musica che ascoltano oppure i cattivi voti a scuola, dobbiamo essere mentalmente preparati a gestire la situazione che influisce negativamente sul nostro umore. Questa preparazione mentale ci aiuterà a reagire in maniera più ragionevole alle sorprese che ci riservano i nostri figli.

2. Sono i vostri bambini, non i vostri successori. Abbiate aspettative ragionevoli:

 Andrey_Popov / Shutterstock.com

Andrey_Popov / Shutterstock.com

loading...

È vero che siamo orgogliosi di loro. Tuttavia, mandarli a scuola di calcio, karate, pianoforte o danza classica non significa che debbano eccellere in ognuna di queste discipline. Non dovremmo proiettare le nostre frustrazioni infantili sui nostri bambini.

3. Contate fino a dieci:

Rido / Shutterstock.com

Rido / Shutterstock.com

Anche noi eravamo esasperanti alla loro età. L’energia fisica e la curiosità di un bambino spesso ci fanno perdere la pazienza. Ma prendetevi un attimo per ricordare che i vostri genitori hanno dovuto affrontare la stessa esatta situazione e la loro pazienza vi ha reso le persone che siete oggi. In questo modo, saprete di avere il controllo della situazione.

 

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *