MELONI: “IO AL GOVERNO? COME RIDURRÒ CLANDESTINI E STUPRATORI”. LEZIONE ALLA SINISTRA CHE “CI HA RIDOTTO AD UNO SCHIFO” POI RISPOSTA BRUTALE AL PADRE DEGLI STUPRATORI

“Mi dispiace per la ragazza, ma i miei figli hanno imparato la lezione. Si faranno due o tre anni di carcere e poi usciranno puliti, si potranno fare una famiglia e vivere felici”. Così il padre dei due fratelli marocchini che facevano parte del branco di Rimini che ha violentato una turista polacca e una transessuale peruviana. Parole sconcertanti. Parole che però, purtroppo, fotografano la realtà dei fatti: l’Italia è un paese dove chi stupra, soprattutto se minorenne, paga poco. Anzi, pochissimo. Parole che scandalizzano e indignano.*

E delle parole del padre degli stupratori di Rimini, su Facebook, ne ha parlato anche Giorgia Meloni. Un intervento durissimo: “La sinistra ha ridotto l’Italia a questo schifo: una terra che non garantisce la sicurezza ai suoi cittadini, dove i criminali non vengono puniti e i delinquenti clandestini vengono coccolati dallo Stato”. La leader di FdI, dunque, aggiunge: “A questo signore voglio dire di non fare troppo affidamento nel compassionevole sistema italiano, perché con noi al governo le cose cambieranno: gli stupratori marciranno in galera e i clandestini saranno rispediti a casa. A cominciare da lui e dai suoi figli”.

loading...

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *