Boldrini indagata contro la Costituzione? La decisione del giudice sulla denuncia dell’imprenditore.

La presidente della Camera era stata iscritta nel registro degli indagati in seguito alla denuncia di Niki Dragonetti.

L’imprenditore italiano aveva accusato Laura Boldrini per un suo post su Twitter, ritenuto da lui un “attentato alla Costituzione”.*

Questo, a suo avviso, esprimeva la volontà della Boldrini di una maggiore cessione di sovranitàall’Europa.

Ebbene… il procuratore di Cassino, Luciano D’Emmanuele, ha chiesto l’archiviazione del caso per “infondatezza della notizia di reato.

Il magistrato ha poi precisato: “Non potevamo ignorare la denuncia di un cittadino“, ma “espletate le formalità di legge, la Procura ha ritenuto, dopo l’esame analitico della denunzia, di chiedere l’archiviazione”.

Il tweet incriminato recitava questo: Europa, resistenza a cedere quote sovranità. Ma traguardo va raggiunto o prevarranno disgregazione e populismo”.

Ora, però, a rischiare è Dragonetti, che potrebbe finire a processo per calunnia.

loading...

Foto credit: Libero

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *