Se rompete un oggetto in un negozio, non è detto che dobbiate ripagarlo! E quasi nessuno lo sa!

Vicino a casa mia c’è un piccolo negozio di recente costruzione.
Fondamentalmente vende cosmetici e prodotti per la pulizia della casa, ma vi sono anche altri articoli, come vasi e piatti. Lo scaffale con questi oggetti delicati e fragili, si trova all’ingresso del negozio, accanto ad uno stretto passaggio.

Mi chiedo: chi ha collato questo scaffale in un luogo così inappropriato? Immagino quanti bei vasi facciano cadere i clienti …

Ecco dove volevo arrivare. Se vi capitasse di far cadere qualcosa in un negozio e si rompesse, non precipitatevi alla cassa per pagarlo.*

Quello che dovete fare in questa situazione è questo:

Ricordate questa regola: la persona che ha rotto un oggetto, è esente dal pagamento se può dimostrare che il danno è stato causato da altri fattori.

Chi deve pagare la merce rotta in un negozio ? ….

Se non vi è alcuna protezione sullo scaffale e accidentalmente si tocca una bottiglia di vino che cade e si rompe, la colpa non è della persona che ha provocato la caduta, ma della commessa che ha collocato i prodotti.

La merce deve essere collocata in modo stabile sugli scaffali, soprattutto se fragile.

Ognuno deve fare il suo lavoro! Naturalmente ci sono alcune regole nel commercio. Chi ha un negozio sa cosa, dove e come devono essere collocati i prodotti per comodità del cliente.

Tra gli scaffali con prodotti, ci deve essere una distanza non inferiore a 1,4 metri (per una superficie commerciale fino a 100 mq), fino a 2,5 metri (per 400 mq). Tali requisiti possono variare a seconda della regione, ma l’idea è questa…..

Non lasciatevi intimidire se il proprietario diventa minaccioso e scortese.
Se i prodotti sono stati esposti male, non siete tenuti a pagare. Un negozio è tenuto ad applicare tutte le norme di sicurezza.

Ricordate, siete tenuti a pagare un oggetto rotto, solo se la colpa è realmente vostra. In caso contrario, nessuno può pretendere nulla!

loading...

Difendete la vostra innocenza. Chiedete al gestore del negozio il libro dei reclami e descrivete nel dettaglio tutto ciò che è accaduto. Indicate l’ora e il giorno in cui si è verificato l’incidente, per facilitare la posizione della registrazione delle immagini telecamere di sicurezza. Descrivete se il pavimento è scivoloso, se i corridoi tra gli scaffali sono troppo stretti e se i prodotti non sono saldamente collocati sugli scaffali.

La cosa più probabile è che i gestori si rendano conto da soli che non siete tenuti a pagare, ma in caso contrario, dite pure che porterete la questione in tribunale perché denuncerete l’accaduto alle autorità responsabili della tutela dei consumatori.

Condividete questo importante articolo con i vostri amici e familiari.
Per molti, può essere importante sapere come comportarsi in questi casi. Se siete stati vittime di tali incidenti, raccontateci la vostra storia e come sono andate le cose.
La vostra esperienza può aiutare molte persone!

 

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *