LAURA BOLDRINI, PARLA L’UOMO CHE L’HA DENUNCIATA: “BASTA ATTACCHI AGLI ITALIANI E AI NOSTRI PADRI FONDATORI”

Si chiama Niki Dragonetti ed è l’imprenditore che ha presentato un esposto, accolto, contro Laura Boldrini. Tutto per colpa di un tweet anti-italiano che per Dragonetti è un “attentato alla Costituzione”. E, intervistato da Il Tempo, l’imprenditore spiega le sue ragioni: “Ho consegnato una querela nella quale si chiedeva alla magistratura di procedere nei confronti della signora Boldrini per il reato di attentato alla Carta Costituzionale. La stessa – continua – in un post pubblicato sul suo profilo Twitter invitava gli italiani a cedere la loro Sovranità”. Dragonetti spiega che “come cittadino e come imprenditore sono stanco di ascoltare quotidianamente attacchi gratuiti agli italiani da chi invece dovrebbe difenderci e aiutarci”.*

Quando gli chiedono se è solo alla ricerca di visibilità, risponde: “Io agisco come cittadino orgogliosamente italiano”. E ora, cosa potrebbe accadere? “In primis – rimarca Dragonetti -, sono riuscito con la mia battaglia a sensibilizzare migliaia di italiani che in queste ore mi stanno scrivendo”. E poi, continua, “confido nella legge e nella magistratura affinché il messaggio che la presidente voleva far passare, non venga recepito”. Infine, quando gli chiedano se “attentato alla Costituzione” non è più una provocazione che un capo d’imputazione, ribatte: “Non credo”. “Come cittadino italiano ho il diritto di evidenziare e nel caso denunciare chi dimentica con quanti sacrifici i nostri pardi fondatori hanno dato vita alla Costituzione italiana”.

loading...

 

http://www.liberoquotidiano.it/

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *