Milano, negoziante espone il cartello in vetrina: Solo italiani

Ha preso un foglio di carta gialla e l’ha scritto a chiare lettere, con tanto di quattro punti esclamativi a sottolineare il concetto perché fosse inequivocabile: Solo italiani!!!!Il cartello comparso sulla vetrina di un negozio di Dergano, alla periferia nord di Milano, è destinato a fare discutere. A vergarlo una negoziante della zona, che ha deciso andare per le spicce e di mettere in chiaro le regole per chi voglia entrare nel suo esercizio commerciale: Non so gli orari del Caf (Centro di assistenza fiscale, ndr), niente informazioni, no ufficio informazioni. Quindi l’aggiunta dello scandalo: Solo italiani.All’Huffington Post, che l’ha intervistata, la donna spiega: Entrano qui con la scusa di chiedere informazioni per il Caf ma in realtà vogliono solo vedere le donne mentre si provano i vestiti. Nel mirino, ovviamente, gli stranieri. La titolare rigetta le accuse di discriminazione: Io sono razzista solo con i maleducati.Ma sui gruppi Facebook di quartiere piovoo le accuse di razzismo e anche qualche minaccia. A cui la combattiva negoziante reagisce cercando di chiarire la propria posizione: 1) ho avuto tre rapine da diversamente italiani 2)se non so gli orari del caaf attiguo non posso inventarli perché cambiano sempre 3) non posso far scappare le clienti perché in 5 o 6 risorse mi entrano di prepotenza insistendo sul caaf ma in realtà sbavando per le clienti del negozio".Sotto all’ultimo post, diversi messaggi di sostegno. Lo scontro continua.

loading...

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *