Un bambino autistico fallisce la prova. L’insegnante scrive alla sua mamma una lettera che la fa scoppiare in lacrime

Esistono persone che, oltre ad essere intelligenti e capaci professionalmente, hanno il dono della sensibilità. La storia di Ben, bimbo autistico di 11 anni, ne è la prova!

Ben a 11 anni si trova alle prese con il Test di Rendimento Standard delle scuole del Regno Unito e, purtroppo, non lo supera.*

Ruth Clarkson, la sua insegnante, decide di scrivere una lettera ai genitori ed al piccolo Ben. Lettera che, poi, ha fatto il giro del mondo e che vi proponiamo.

Il ragazzo ora continua a frequentare il Lansbury Bridge School & Sports College e, nonostante le sue difficoltà, riesce a trovare forza e risorse per raggiungere il suo obiettivo.

Stimolo ed energia, senza dubbio, Ben le ha ricevute anche dalla lettera della Signora Clarkson, che la mamma ha postato su Twitter facendola conoscere così, a migliaia di persone.

Eccola: 

Caro Ben, innanzitutto le mie congratulazioni e quelle dei tuoi insegnanti Gil, Lynn, Angela, Steph e Anne per essere riuscito a completare l’esame di Rendimento Standard.

Scrivo a te e alla tua famiglia per sottolineare come questi esami giudicano solo alcuni aspetti della tua persona. Sono importanti certo, ma Ben Twist possiede tante altre caratteristiche ammirate e giudicate positivamente dallo staff di Lansbury Bridge.

Ad esempio, questi test non misurano talenti che tu possiedi, come:
la tua gentilezza ed educazione;
la tua capacità di lavorare in un team e fare squadra con i tuoi compagni;
il tuo talento artistico;
la tua maturità ed indipendenza;
i tuoi risultati sportivi;
Il tuo talento nel disegno e costruzione
la tua abilità musicale.

Questo ci rende orgogliosi di te e degli enormi progressi che stai facendo per diventare il giovane brillante che noi siamo convinti tu diventerai.

loading...

Complimenti Ben, siamo realmente orgogliosi di te!

I migliori auguri.
Signora Clarkson

Sicuramente una lettera bella e sentita, che racconta con sensibilità ed intelligenza, le tante capacità del bambino.

Alla domanda su come si sia sentito Ben nel leggerla, la mamma risponde riportando le sue parole: “Wow sono veramente contento che persone importanti pensino questo di me! ”

Gesto di grande spessore quello della Signora Clarkson. Cosa ne pensate?

Condividete, sperando che sia di ispirazione a tanti insegnanti !

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *