Ennesimo scandalo su Consip di babbo Renzi

Sono state multate alcune multinazionali per 23 milioni di euro, una gara avvenuta in CONSIP. Nell’Aprile del 2016 fu proprio il Movimento 5 Stelle con il senatore Gianluca Castaldi a porre l’ interrogazione che metteva in guardia il ministro Padoan e la Madia.*

 L’ autorità garante per la concorrenza, fece notare che su alcune gare d’ appalto c’era stato qualcosa di poco chiaro. In una gara di 56 milioni di euro, 5 multinazionali avevano fatto in modo che ognuna di loro si accaparrasse un lotto su 5 lotti, uno ciascuno e le altre 4 nella presentazione delle offerte facevano in modo che i ribassi erano fatti del 30/35% a chi doveva assicurarsi la gara e del 10/15% le altre 4.

Così si assicuravano tutti e 5 i lotti. Oggi, dopo un anno e mezzo dalla denuncia del Movimento si è arrivati ad una multa  grazie all’ Antitrust, non grazie al governo. Ma la cosa che fa più rabbia è che se i ministri avessero dato ascolto prima a quanto riportato dal Movimento non si sarebbe arrivati alla multa, ma soprattutto ci sarebbero state altre aziende oneste che avrebbero potuto vincere le gare d’ appalto.

loading...

 

Questo è quanto ci fanno sapere Nicola Morra e Gianluca Castaldi del Movimento 5 Stelle aggiungendo un altro aspetto che ignoravamo cioè “i doveri non sanzionati” del quale si serve il governo per eludere i problemi.

 

Visto che di CONSIP è vietato parlare, non credo ne sentiremo parlare in TV, condividiamo noi ovunque sul web per aiutare il Movimento 5 Stelle affinchè l’ informazione arrivi a più persone possibili.

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *