Sconcertante, percepisce la pensione del padre parlamentare da oltre….

Quante cose ignorano gli italiani e quante malefatte compie questa casta ladrona! Ma ci rendiamo conto di quanti soldi spende questo governo ladro per pagare: vitalizi ai parlamentari e agli ex parlamentari; per pagare pensioni d’oro e non agli ex senatori, ai familiari, addirittura agli eredi! Cose assurde dell’altro mondo!

Per quanto riguarda la Sicilia, che in questi giorni è sotto gli occhi di tutti per via delle elezioni, l’Amministrazione Regionale Siciliana (Ars) versa circa 6 milioni l’anno di reversibilità, sono circa 117 gli assegni versati a congiunti di parlamentari scomparsi che già godevano di una pensione.*

Ancora oggi l’Ars sta pagando vitalizi da 2000 euro al mese alla figlia di un deputato rimasto in legislatura per 3 anni. Un altro caso riguarda un ex deputato fino al 1955, quando lasciò Palazzo dei Normanni aveva 58 anni, da quando morì nel 1973 ( cioè da 44 anni ) l’Ars versa un contributo alla moglie di 3900 euro al mese e la stessa cifra per la figlia.

Il vitalizio spetta agli ex deputati che hanno fatto almeno una legislatura. Lo percepisce anche chi è stato deputato per appena sei mesi, alla morte dell’ onorevole il contributo passa al coniuge e in alternativa al figlio inabile al lavoro o alla figlia nubile e “in stato di bisogno”.

loading...

E’ vero sono regole esistenti, fatte dai diretti interessati e mai cancellate oppure modificate, servirebbe qualcuno onesto al governo che le elimini completamente o almeno le modifichi. Quello che abbiamo riportato sono soltanto due casi in Sicilia, immaginate i numeri a livello nazionale! Fuori la casta dal governo!!!

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *