Carabiniere nazista? Il Pd accusa e chiede punizioni. Poi la verità sul simbolo nero.

L’immagine di uno stendardo della marina da guerra dell’Impero tedesco fa scoppiare una vivace polemica.

Esposta in una camerata della caserma Baldissera di Firenze, è stata condannata da molti esponenti di sinistra e da alcuni grillini poichè richiamerebbe il nazismo.

Immediata la richiesta di prendere dei seri provvedimenti disciplinari nei confronti del militare, sopratutto per essersi macchiato del reato di aver affiancato ad esso l’immagine di Matteo Salvini.

Di seguito l’inchiesta aperta da Roberta Pinotti del Pd“Ho già chiesto al Comandante generale chiarimenti rapidi e provvedimenti rigorosi verso i responsabili di un gesto così vergognoso.
La Repubblica Italiana e la sua Costituzione si fondano sui valori della Resistenza, sulla lotta al fascismo e al nazifascismo.*

Chiunque giura di essere militare lo fa dichiarando fedeltà alla Repubblica, alle sue leggi e alla Costituzione. Chi espone una bandiera del Reich non può essere degno di far parte delle Forze Armate essendo venuto meno a quel giuramento.

carabinieri sono un simbolo della sicurezza della nostra comunità, l’Italia, che si basa su questi valori. Per questo è ancora più grave l’esposizione della bandiera nazifascista all’interno di una caserma dei Carabinieri”.

Il Populista, però, ne rileva un errore: “la bandiera veniva utilizzata dalla marina tedesca nel Secondo Reich, durato dal 1871 al 1918. Tale Stato nacque come monarchia semidemocratica e federale, degenerando solo negli ultimi due anni della Prima Guerra Mondiale, e non c’entra nulla con il Terzo Reich ed il nazismo.”

loading...

Il procuratore militare non ha rilevato, infatti, nel comportamento del militare le condizioni per punirlo: “Non c’è nulla che faccia pensare alla violazione di una norma penale militare. Tuttavia ho dato disposizioni affinché si verifichi se invece vi siano gli estremi per configurare qualche reato.

La norma secondo la quale è reato esporre un vessillo che evochi il nazismo vale per i civili e non specificamente per i militari. Pertanto, il carabiniere potrebbe essere indagato dalla procura ordinaria ma non da quella militare.”

Durante uno sfogo il carabiniere ha detto ai colleghi: “Ma quale nazista! Avvolto da quella bandiera un ufficiale della Marina prussiana, nel 1939, si suicidò in disaccordo con Hitler.”

Qualche giorno dopo ha aggiunto: “E’ stata una leggerezza, non sapevo che fosse un simbolo nero.

Fonte: Il Populista

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *